Pharmaceuticals

Una storia aziendale interessante.

Le radici di Ivers-Lee si trovano negli Stati Uniti, come fa già pensare il nome; Ivers-Lee USA è stata fondata nel 1919 ed ha sviluppato l’imballaggio SANITAPE (un nastro rivestito di cera), individuando velocemente l’importanza di questa tecnologia e realizzando nei primi impianti di produzione di Ivers-Lee USA di Newark, N.J gli imballaggi brevettati SEALTITE (confezioni in strip per compresse o altri prodotti solidi) nonché buste per polveri, granulati e, in seguito, anche per liquidi. 

Il salto al di là dell’Atlantico si ebbe quando anche in Europa fu riconosciuto il valore potenziale per questa tipologia di confezionamento. Nel 1947, Peter Schüpbach fondò la Ivers-Lee AG di Burgdorf, in un periodo economicamente molto difficile che seguiva la conclusione della seconda guerra mondiale, dove era necessario possedere molto coraggio e fiducia per fondare un’azienda nel settore del packaging ed offrire in Europa tecnologie americane ancora sconosciute. 

Peter Schüpbach era un imprenditore nel vero senso della parola: disponeva di risoluzione, forza di volontà e capacità di raccogliere intorno a sé i collaboratori e partner giusti. Dopo la morte di Peter Schüpbach, la famiglia acquistò la maggioranza delle azioni, e Michael Schüpbach (uno dei figli di Peter Schüpbach) divenne Presidente del Consiglio di Amministrazione, carica che ricopre ancora oggi.

Nel 1961 fu fondata nei pressi di Milano la Ivers-Lee Italia SpA. La nuova sede di produzione all’interno della UE costituì un importante passo per l’ulteriore sviluppo delle attività sia in ambito Europeo che nel mercato Italiano.

All’inizio degli anni 70 Ivers-Lee si è concentrata sempre di più sul contract packaging, basando i propri obbiettivi sull’offerta di servizi speciali e di alta qualità. Sin dall’inizio si è posizionata su alti standard qualitativi, una strategia tuttora perseguita con impegno e costanza.

Grazie ai primi successi, l’impresa ha avuto una crescita costante, passando dalla piccola impresa con una manciata di collaboratori al Gruppo che oggi occupa più di 200 dipendenti. I siti produttivi di Burgdorf (Svizzera) e Caronno Pertusella (Italia) sono stati costantemente aggiornati ed  adeguati alle esigenze della moderna produzione farmaceutica e cosmetica.

L’ultima tappa dell’espansione dello stabilimento di Caronno Pertusella in Nord Italia è stata effettuata negli anni 2003/2004 con un nuovo reparto cosmetico.

Grazie a nuovi investimenti, negli anni 2005/2006 nello stabilimento di Burgdorf (CH) si è provveduto all’ampliamento delle attività nel settore della tecnica medicale. Per questo settore specifici è stata fondata la IL-MedTec AG, e la fase di ampliamento ha visto la creazione di un moderno impianto con camera bianca in classe ISO 6 e ISO 7, con la rispettiva complemento logistico.

Nel 2007 é stato effettuato un ulteriore investimento di grande portata nello stabilimento di Burgdorf (CH), con l’obbiettivo di un migliorare il flusso delle merci e adeguare l’infrastruttura ai moderni requisiti GMP, oltre a poter mettere a disposizione del settore "Clinical Supplies Management" una maggiore area produttiva per il confezionamento primario e secondario.

La visione strategica del Gruppo Ivers-Lee, che prevede di essere un partner innovativo e apprezzato nel campo dei servizi per il settore dei prodotti farmaceutici di alta qualità, delle forniture cliniche e dei prodotti della tecnica medicale, è stata ulteriormente rafforzata grazie a questa fase di ampliamento. 

Nel Luglio 2009 l’azienda ha visto l’ingresso della terza generazione della famiglia con l’arrivo del Dr. Peter Schüpbach.